iten
Shopping ONLINE

Demolizione barche Italia

Demolizione barche Italia, aggiornamenti quali sono le evoluzioni in Europa e quali sono le evoluzioni in Italia su un mercato  con un potenziale molto interessante

Demolizione barche Italia

Come sempre dobbiamo parlare del “modello francese” solo loro i primi a dare il via seguendo tutta la filiera dalla produzione con materiali riciclabili fino alla demolizione e al conseguente recupero dei materiali, il tutto su un modello già utilizzato dall’ industria automobilistica e regolamentato da una direttiva CE.

Demolizione barche Italia: il modello francese

Approvata dal governo francese una legge che diventerà operativa nel 2017 che prevede che per ogni vendita di una barca nuova venga accantonata una “eco tassa” che servirà a finanziare la dismissione delle barche che attualmente si vogliono demolire.
La Eco - tassa è pari al 10% del valore della barca questo importo molto alto sta creando dei malumori nel settore dei cantieri che producono barche da diporto.
Questa “eco tassa” servirà a alleggerire l’armatore dal dover sostenere costi importanti per demolire la propria barca  e deriva da una direttiva CE del 2008 che imponeva entro il 2020 di dover far carico ai cantieri l’onere dello smaltimento.

Demolizione barche Italia: il modello italiano

Quale sarà il modello italiano ? non penso quello francese le vendite di barche in Italia sono letteralmente crollate, da una parte mentre dall’ altra le barche da demolire sono aumentate in maniera esponenziale per cui la direttiva CE sarà ben difficile applicarla anche con scadenza 2020,peccato perché questa attività potrebbe creare posti di lavoro a fronte di finanziamenti non certo rilevanti.

Demolizione barche Italia: il parco barche da demolire

Ma quante sono le barche da demolire in Italia ? Ben difficile saperlo ma anche stimarlo si parla di 30.000 barche obsolete da smaltire per complessive 41.000 tonnellate di vetroresina da riciclare e forse questa stima è prudenziale.

Demolizione barche Italia: nuovi operatori

Nonostante la solita soluzione legislativa all’ italiana stanno comparendo sul mercato italiano nuovi operatori che hanno incominciato a dedicarsi a questa attività che oltretutto richiede ingenti investimenti con ritorni economici sicuramente su un lunghissimo periodo.

Demolizione barche Italia: la tecnologia italiana nella trasformazione della VTR

La tecnologia in Italia per la trasformazione della vetroresina è di ottimo livello per cui mancano solamente una legge che consenta l’applicazione della direttiva CE e anche finanziamenti a chi intraprende questa attività.

Demolizione barche Italia: il materiale da riciclare

A parte legno e metalli il vero problema è la vetroresina che alla fine del processo di trasformazione viene trasformata prevalentemente in una nuova tipologia di materiali sempre legati al mondo dei materiali plastici.

Consiglio di leggere articolo Yacht Sail Design

Barca a vela demolizione

Altre informazioni interessanti:

Demolizioni barche

Demolizione barche Italia: in conclusione

Ma se io ho una barca da demolire adesso cosa devo fare ? Sicuramente pagare per trasportala e farla smaltire da qualche operatore nautico o non nautico che sia, ma che alla fine del processo mi rilasci un “attestato di demolizione” con il quale posso procedere alla cancellazione dal “Pubblico Registro” o meglio dal Registro della Capitaneria dove la barca è inscritta.

Barca a vela sicurezza impianto elettrico

© Copyright www.yachtsaildesign.com 2015-2016. All rights reserved

10062015

 

 


Price:
Category:     Product #:
Regular price: ,
(Sale ends !)      Available from:
Condition: Good ! Order now!

by

CONSULTA  L' E-STORE

Clicca:INDICE  E-STORE
Troverai prodotti relativi a: