iten
Shopping ONLINE

Barca a vela propulsione elettrica

Barca a vela propulsione elettrica, una prova su strada di un motore elettrico installato su una barca a vela, alcune considerazioni interessanti

Navigare con motori elettrici segui la prova di Yacht Sail Design

Barca a vela propulsione elettrica: le zone dove per navigare a motore  è obbligatorio aver installato un motore elettrico

In Italia l’unica zona dove per navigare a motore è necessaria una motorizzazione elettrica è sulla parte trentina del lago di Garda, dove o navighi a vela o navigi con un motore elettrico, in questo ambito invitati dal Cantiere Sam-Yacht di Bolzano costruttore del TT 700 una barca molto interessante improntata sui concetti legati all'ecologia ,abbiamo colto l’occasione per provare una barca a vela con motorizzazione elettrica.

Esistono nel Nord Europa molti laghi che hanno forti limitazioni per i motori a combustione e questa tendenza ecologica incomincia a diffondersi anche in altri paesi.

TT 700 propulsione elettrica

Barca a vela propulsione elettrica: installiamo a bordo un motore elettrico problemi da affrontare

Nell’ istallazione di un motore elettrico, le problematiche sono prettamente legate :

  • batterie al loro peso e al loro ingombro e a dove metterle
  • motori con dimensioni contenute e facilmente installabili
  • l'impiantistica elettrica deve essere ben progettata e realizzata
  • molti motori elettrici funzionano a 24 V
  • la gestione della ricarica a 220 V tramite caricabatteria molto potente
  • la gestione della ricarica mediante pannelli fotovoltaici o generatori eolici

Per cui nell’ installare un motore elettrico bisogna considerare tutte le problematiche tecniche sopra elencate.

Per cui ricapitolando lo spazio del motore in genere non è un problema, lo spazio per le batterie è in funzione dell’autonomia che vogliamo avere, ma minimo dobbiamo a vere a bordo 7/8.000 Watt di autonomia pari a un minimo di  3 ore e un massimo di 4 ore a seconda utilizzo.

Barca a vela propulsione elettrica: le prestazioni di un motore elettrico

Le prestazioni di un motore elettrico sono abbastanza contenute e vanno gestite attentamente per non pregiudicare l’autonomia ,nel caso del TT 700 abbiamo potuto notare che la spinta in manovra è buona, la barca monta un motore della Mastervolts  modello POD 10 montato come un piccolo siluro dietro il bulbo tra i due timoni, con una potenza pari a 10 KW  a 1800 giri , la barca sembrava poco rallentata dall'ingombro del motore sotto lo scafo anche con aria leggera nonostante i due timoni e il siluro del motore.(vedere specifiche motore Mastervolts)

Barca a vela propulsione elettrica: l’autonomia di un motore elettrico il caso del TT 700

L’autonomia del motore elettrico come dicevamo è in funzione delle batterie, sul TT 700 sono state montate quattro  batterie AGM da 140 Amp.a 12 V., per un totale di 280 Amp. a 24 V per  totali 6.700 Watt pari a un’autonomia di poco superiore alle 3 ore.

TT700 MASTERVOLT

TT700 MASTERVOLT

Su una barca di piccole dimensioni bisogna tener conto anche del peso delle batterie che non è indifferente, una batteria da 100 Amp. pesa  circa 32 kg, diverso è il discorso delle batterie al litio che pesano il 30% di una batteria al piombo ma hanno un costo maggiore dalle 3 alle 4 volte a seconda  del produttore.

I consumi del motore sono:

  • Il motore consuma  28 kw/h  per 3 max 4 ore di navigazione
  • Il motore consuma  46 kw/h per  6 max 8 ore di navigazione

Barca a vela propulsione elettrica: in manovra come si comporta un motore elettrico

Un motore elettrico ha un comportamento molto particolare silenzioso come un’auto elettrica, per dare retromarcia inverte le polarità, non esiste un invertitore meccanico con un rapporto più corto da retromarcia, per cui quando date retromarcia e la barca ha molta abbrivio  bisogna fare attenzione che è molto più complicato fermarla e le distanze si allungano per cui per manovrare con il motore elettrico richiede un pratica e attenzione almeno nelle prime uscite.

Barca a vela propulsione elettrica: la ricarica delle batterie

La ricarica di un pacco matterie di un motore elettrico richiede un apposito caricabatteria a 220 V di notevole potenza se vogliamo accorciare i tempi di ricarica, l’utilizzo di pannelli fotovoltaici può sicuramente aiutare la ricarica ma tenete conto che ricaricare 560 Amp. con il fotovoltaico che posso montare in termini di superficie  su una barca di 7 m. richiederebbe giorni, i pannelli sono piccoli e ricaricano poco se rapportati alla potenza delle batterie.

Inoltre se utilizziamo anche il frigo accorciamo ulteriormente la durata delle batterie per cui ogni consumo sulla barca deve essere calcolato attentamente .

Esiste inoltre una piccola ricarica da parte del motore che spento e girando in folle funziona come un idro generatore fornendo una piccola tensione di ricarica

Barca a vela propulsione elettrica: conclusioni

In conclusione i motori elettrici in determinate zone di navigazione con limitazioni assolute ai motori a combustione hanno ragione di esistere ,forse con la tecnologia attuale sarebbe più utile avere un motore ibrido che mi consente di ricaricare le batterie o di sostituirsi al motore elettrico, esistono anche per barche di piccole dimensioni motori appositamente studiati ,ma tenendo conto dei costi di 2 motori più una impiantistica molto complessa  i costi salgono di molto.

Barca a vela propulsione elettrica: links

MASTERVOLT

Un ringraziamento al Cantiere Sam-Yacht di Bolzano per aver messo a disposizione la barca e la competenza nel campo dell'installazione di motori elettrici su barche a vela.

barca a vela propulsione elettrica

© Copyright www.yachtsaildesign.com 2013-2014. All rights reserved


Price:
Category:     Product #:
Regular price: ,
(Sale ends !)      Available from:
Condition: Good ! Order now!

by

CONSULTA  L' E-STORE

Clicca:INDICE  E-STORE
Troverai prodotti relativi a: