iten
Shopping ONLINE

Barca a vela classe libera

Barca a vela classe libera, una formula di grande successo negli anni passati, che potrebbe avere uno sviluppo nelle barche di piccola dimensione,analizziamo un caso interessante

Yacht Sail Design navighiamo insieme su un piccolo "Classe Libera"

Barca a vela classe libera: cosa ha rappresentato negli anni '80 e '90

La classe libera negli anni 80 e 90 è stato un punto di riferimento per armatori e sponsor specie nelle regate sul lago di Garda,alto Adriatico e Barcolana.
In quegli anni gli armatori ambivano a  avere la barca più grande e performante, in genere si correva per l'assoluto, il meccanismo era ben lubrificato da molteplici sponsor che sostenevano spese importanti con ritorni pubblicitari non sempre all'altezza, ma la passione e l'entusiasmo vinceva su tutto.

Con la scomparsa degli sponsor scompare anche la classe libera e a parte rare eccezioni questo tipo di barche giace in qualche rimessa abbandonate da anni.

Peccato perché la classe libera per i progettisti era una vera manna si poteva sperimentare di tutto !
Sarà anche la monotipia a dare un valido aiuto a far scomparire la classe libera.

Barca a vela classe libera: Il caso Share 640

Alcuni armatori rimpiangono la possibilità di creare barche nel giardino di casa con le quali regatare la domenica.

Alla domanda ,ma esiste qualche eccezione nella quale avrebbe un senso costruire un classe libera seppur di piccola metratura ?

Per prima cosa bisogna fare una attenta analisi delle classifiche e dei regolamenti per scoprire se esiste "un buco" per il quale valga la pena di costruire una barca a costi contenuti ma altamente performante.

Barca a vela classe libera

Barca a vela classe libera

Questo tipo di lavoro è stato fatto da due armatori triestini,infatti hanno scoperto che in 9 classe Barcolana (barche con lunghezza fino a 6,40 m. fuori tutto) correvano prevalentemente Meteor e qualche barca vecchiotta rimaneggiata i Seascape 18 e gli ultimate 20',nessun progetto recente a parte il Seascape 18', stiamo parlando di barche lunhezza fuori tutto 6,40 m.

In più se siamo armatori un minimo itineranti, con lo stesso regolamento della Barcolana si corre a Genova il 1.000 vele e anche Centomiglia del Garda e trofeo Gorla sul lago di Garda (qui il regolamento cambia leggermente) hanno un senso di essere disputate,(magari aggiungendo trapezi e terrazze) oltre alle regate di classe libera dell'alto Adriatico.
Ecco definito il perimetro della stagione agonistica 8/10 regate che io chiamo evento che per un armatore appassionato e un budget minimo con ottime possibilità di classifica diventano un grosso stimolo.

Barca a vela classe libera: la barca Share 640

Chiaramente stiamo parlando di costruire una barca con un budget molto limitato ,una barca carrellabile,una barca con tutti i parametri di progettazione di un Volvo Ocean 65 ma di dimensioni da guscio di noce.

Barca a vela classe libera: la scelta del progettista

Bene i due triestini avevano le idee chiare sul tipo di barca da costruire ,sicuramente si erano fatti un'idea con quale materiale costruirla e dove costruirla,mancava solamente il progettista mancavano i disegni esecutivi per iniziare a lavorare.

Bene progettisti a Trieste e in zona non mancano, forse io sarei andato a bussare a qualche progettista del lago di Garda perché per fare una barca di questo tipo ci vuole un progettista che abbia esperienze recenti di barche di 6.40 m.

Ecco che arriva dalla Sardegna il progettista, un emergente sconosciuto in Italia,molto conosciuto in Francia che ha esperienza di barche di quel genere costruite in "legno moderno" come lo definisce lui. (legno+resina epossidica ) si chiama Paolo Bua se visitate il suo sito e vedete i suoi lavori rimarrete piacevolmente stupiti per design e innovazione, inoltre è un cultore della barca ultra leggera

E cosi i due prossimi armatori si mettono al lavoro e costruiscono il primo esemplare e gli stampi per farne una piccola serie,magari un futuro monotipo.

I successi non tardano a arrivare vincono due Barcolane e altre regate importanti nell'alto Adriatico, non solo figurano bene nella classifica generale.

Barca a vela classe libera: la soddisfazione

E cosi lo Share 640 si impone all'attenzione del pubblico e alla soddisfazione dei suoi due armatori, i sabati e le domeniche passate in cantiere non si sono contati con le mani inzuppate nella resina epossidica, la trepidazione di quando la barca e scesa in acqua per la prima volta,i primi bordi , il verificare che tutto è ok !!! sono tutte emozioni che molti armatori anche di barche importanti hanno provato solo marginalmente una cosa è costuirsi la barca altra cosa è comprarla.

Barca a vela classe libera: conclusioni

La conclusione di questo breve articolo rimane che non sempre sono necessari budget importanti e grandi schieramenti di forze, molte volte anche con cifre modeste (almeno per il mondo della vela agonistica) si possono fare grandi imprese.

Barca a vela classe libera: Link

Paolo Bua

Cantiere Bonin:

Yacht Sail Design ti consiglia di leggere anche:

Barca a vela classe libera

Barca a vela classe libera

© Copyright www.yachtsaildesign.com 2013-2014. All rights reserved

Category: Product #: Regular price:$ (Sale ends ) Available from: Condition: Good ! Order now!

CONSULTA  L' E-STORE

Clicca:INDICE  E-STORE
Troverai prodotti relativi a: